Indice di infiammazione
intestinale
Calprotectina, il test per individuare pazienti con possibile infiammazione dell'intestino: scopri i test disponibili e il loro funzionamento
 
Utilizzo in età pediatrica
La determinazione della calprotectina fecale trova applicazione anche in campo pediatrico e neonatale.

Anche nei pazienti in età pediatrica affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali  (IBD) si riscontrano infatti livelli elevati di calprotectina fecale.

In questi soggetti la sensibilità e la specificità della determinazione della calprotectina sono più affidabili  rispetto ad altri parametri biochimici normalmente utilizzati per verificare la presenza di uno stato infiammatorio a carico dell'intestino.

Nel neonato, che non possiede ancora una funzione intestinale completamente sviluppata, l'introduzione del latte materno o di alimenti nei primi giorni di vita determina una risposta infiammatoria che si accompagna a livelli estremamente elevati di calprotectina.

Successivamente questi valori tendono a diminuire con il normalizzarsi della mucosa. Un livello basso o assente di calprotectina nel neonato potrebbe essere dovuto alla presenza di altre patologie a carico dell'intestino e pertanto richiedere ulteriori indagini.

 

 

 

 

 

 

 

 
Eurospital Spa - Via Flavia 122 - 34147 Trieste - P.IVA: 00047510326
C.S. € 2582000 - CF e Reg. Impr. 00047510326 - REA TS 38955